Raduni - Castagnaro Parking

Vai ai contenuti

Menu principale:

BEPPE TASSONE
(presidente del club "LA GRANDA" di Cuneo):


"Iniziare il millennio a Napoli, fra botti e fuochi che illuminano il cielo. Centodieci equipaggi, quasi trecento persone, l'area del Castagnaro Parking di Pozzuoli stracolma, tanta allegria, tanta voglia di stare insieme. Un'occasione per conoscerea fondo una città che è meravigliosa, splendida nelle sue opere d'arte, come suggestiva nei quartieri..........ancora una volta la simpatia e la disponibilità della titolare del "Castagnaro Parking" sono riusciti a mettere a proprio agio i partecipanti al raduno, a farli sentire a casa loro, ad aiutarli nei piccoli problemi".

GIANNI PICCILLI
(presidente nazionale FEDERCAMPEGGIO):

"Benvenuto, caro campeggiatore al "Castagnaro Parking". Goditi una meritata vacanza in un luogo che offre pace, serenità, allegria, bellezze napoletane e simpatia Federcampeggio. Ovunque tu sia, facci compagnia, i soci Federcampeggio qui ricevono professionalità, correttezza, serietà, Napoli e Pozzuoli ti offrono il resto: CIOE' LA FINE DEL MONDO!"

TOSCANA CAMPER CLUB

(resoconto di un raduno)

SIAMO STATI A NAPOLI E DINTORNI
Sabato sera eravamo tutti al Castagnaro Parking che ci avrebbe ospitati per tre giorni. Alle ore 15,00 si è aperto ufficialmente questo ottimo raduno con la prima uscita alla Solfatara, luogo di
interesse e di notevole impatto scenico coi vapori e gli odori di zolfo che uscivano dal terreno. Abbiamo proseguito poi verso Pozzuoli con fermata all'anfiteatro Flavio e visita al tempio di Serapide. In questa occasione abbiamo avuto il primo contatto con la nostra guida, un giovanotto alla prima apparenza molto contenuto che poi nei giorni successivi si è lasciato andare dimostrandosi oltre che preparatissimo anche altrettanto simpatico. La sera a cena non poteva mancare la classica pizza. La mattina del sabato ci siamo immersi letteralmente nel caos napoletano facendoci coinvolgere nell'atmosfera prenatalizia di Spaccanapoli e dalle visite ai monumenti più importanti della zona. Il pomeriggio ci siamo spostati per il centro per poi raggiungere Posillipo con la sua vista mozzafiato sul golfo di Napoli. Alle ore 18,0 siamo rientrati al Castagnaro Parking e alle ore 20, riposati e rifocillati, siamo tornati in Piazza del Plebiscito per poi scendere nelle viscere di Napoli: "NAPOLI SOTTERRANEA" ...FAVOLOSA!!!!
Solo questa visita meritava il raduno. Accompagnati da una guida preposta a questo luogo, vera macchietta napoletana che a me ha ricordato Nino Taranto, siamo scesi 40 m. sottoterra e, camminando nei vecchi acquedotti di Napoli, diventati poi cave di tufo per la costruzione della cittá e dopo, durante la guerra, rifugi antiaerei, abbiamo percorso labirinti e dedali in una atmosfera di altissima suggestione. Quando siamo ritornati a respirare l'aria fredda della notte napoletana, tutti eravamo pervasi di euforia per quello che avevamo visto e goduto, ma la notte non era ancora finita: ci aspettava il bar Gambrinus con un vero caffè. Infine tutti a nanna. La mattina del lunedì altra visita straordinaria: ERCOLANO. Ogni parola sarebbe riduttiva. La solita guida che ci ha trasportato, complici gli edifici ancora intatti, in un'altra dimensione. Con lo stesso pulman che ha fatto tutti gli spostamenti dal parcheggio ai luoghi da visitare siamo tornati al Castagnaro Parking chiudendo questo raduno dir poco STUPENDO.

CAMPER CLUB ITALIA
Ai partecipanti al raduno Capodanno nel Golfo di Napoli A conclusione di questo raduno che mi è sembrato davvero ben riuscito, come co-organizzatrice, ma anche a nome del Presidente Ferrari che è sempre stato al mio fianco fin dall’inizio e mi ha sempre supportato e aiutato, grazie al tempo che ci ha sempre aiutato a parte l’ultimo giorno sulla Costiera durante il quale pareva anche lui essere triste forse perché l’ultimo giorno e ci ha quindi un po’ bagnato con le sue lacrime!!, all’ospitalità
del Castagnaro Parking ma soprattutto per essere riusciti a fare tutto ciò che era in programma. Tante sono state le espressioni di viva soddisfazione che sono state espresse da molti di Voi ma io intendo condividere il merito di questo con le splendide terre che abbiamo visitato così particolari ed accoglienti, con gli splendidi gioielli d’arte, con la magnifica e preparatissima Gioconda che è sempre stata la nostra guida in tutto, Daniela mitica accompagnatrice sulla costiera Amalfitana, i nostri autisti davvero gentili ed eccezionali, Salvatore e Michele Quaranta della LAES che ci hanno accompagnato con il loro spirito tutto partenopeo nella scoperta di Napoli Sotterranea, ma soprattutto con lo splendido gruppo di persone che ci ha fatto sentire una grande famiglia davvero unita dai giovanissimi ai nonni. Credo che molti di Voi abbiano sentito appena lasciato il gruppo il grande silenzio, e con nostalgia rimpianto i giorni passati.

Torna ai contenuti | Torna al menu